Ieri, 22 Gennaio 2016, si è riunito il Comitato Nazionale per l’Accreditamento delle organizzazioni partecipanti al Servizio Volontario Europeo, che ha approvato la richiesta di No Border Line ONLUS per il coordinamento di progetti SVE, l’accoglienza sul territorio e l’invio all’estero di volontari. Con questo passaggio l’associazione No Border ha una nuova risorsa da offrire ai giovani del territorio, che potranno partecipare ad un’esperienza di Erasmus+, e alla comunità locale che beneficerà dell’arrivo di energie nuove e differenti.

Per saperne di più sul Servizio Volontario Europeo:

Il Servizio Volontario Europeo offre ai giovani tra i 17 e i 30 anni l’opportunità di svolgere un’attività di volontariato in un Paese del programma o al di fuori dell’Europa, per un periodo che va da 2 a 12 mesi, impegnati come “volontari europei” in progetti locali in vari settori o aree di intervento: cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, arte, tempo libero, protezione civile, ambiente, sviluppo cooperativo, ecc. Costituisce un’esperienza di apprendimento interculturale in un contesto non formale, promuovendo l’integrazione sociale e la partecipazione attiva dei volontari coinvolti. Attraverso questa esperienza i giovani hanno l’opportunità di entrare in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione personale e professionale.

Consulta la graduatoria sul sito dell’Agenzia Nazionale giovani